La brochure del Museo Archeologico di Salonicco è stata tradotta e stampata in ben 22 lingue, tra cui l'ebraico, il coreano, il cinese ed il giapponese. L’ opuscolo è adesso disponibile anche in braille (per non vedenti).

Per la vice direttrice del Museo Archeologico di Salonicco, Evangelia Stefani, l'obiettivo della nuova iniziativa "poliglotta" è quello di venire incontro alle esigenze dei turisti, visto il grande afflusso dei visitatori di nazionalità diverse.

libretti

Il libretto contiene informazioni sulle varie sezioni del museo dedicate alla storia della Macedonia, che presentano ai visitatori sia le regioni macedoni che i diversi periodi storici, come per esempio la "Macedonia preistorica" oppure la mostra permanente ‘Campo, Casa, Giardino, Luogo’, nella quale sono esposti oggetti risalenti al 2° al 4° secolo dC . Particolare attenzione è stata posta sulla mostra ‘L’oro di Macedonia’ contenente oggetti d’arte straordinari provenienti da vari siti archeologici e dai cimiteri del periodo arcaico e classico.

oro di Macedonia

I testi sono stati tradotti volontariamente da diversi "Amici del museo" e da studenti Erasmus a Salonicco. Il libretto è stato pubblicato in inglese, francese, italiano, spagnolo, olandese, finlandese, ebraico, turco, serbo, arabo, cinese, giapponese, coreano, polacco, portoghese, albanese, tedesco, russo, ecc

È interessante notare che i testi sono stati tradotti in coreano da collaboratori della famosa artista di arti visuali Chigio Nam. Nam ha visitato Salonicco nell’ Aprile 2015 e ha presentato al Museo Archeologico la sua rassegna di opere in terracotta intitolata "Dialogo con la storia greca", ispirata appunto dalla mostra del museo. I collaboratori di Nam che hanno soggiornato alcuni giorni a Salonicco per la preparazione della mostra, sono rimasti colpiti dalla ricca collezione del museo e si sono offerti volontariamente per le traduzioni delle brochures in coreano.

banner newsletter punto