Lo sapete quando è stato fatto il primo gelato in bastoncito? Da quando si sente l’odore dei biscotti nel Paese? Vi è mai capitato di vedere un mixer da cucina ingombrante? Queste e altre tante sono le cose da scoprire visitando la mostra “160 anni di Made in Greece. Industria, novità, innovazione”. Si tratta di una mostra dedicata alla storia dell’industria greca, organizzata dal Museo Industriale del Gas e dal Centro Culturale “Technopolis” del Comune di Atene.
83c2446a0896df0a1f4af01c940ae1d9 L
Inaugurata il 18 gennaio in occasione dei 160 anni dalla fondazione della prima fabbrica del gas di Atene, la mostra -che racconta per la prima volta il cammino dell'industrializzazione nel Paese- rimarrà aperta fino al 25 marzo 2018.
eisodos peiraios 1
La questione dell’industrializzazione fu una sfida enorme per il piccolo e nuovo stato della Grecia negli anni a cavallo tra Ottocento e Novecento, -si legge nella prefazione del catalogo che accompagna l’esposizione. Il Paese però entrò subito in un periodo di turbolenza caratterizzato da questioni aperte su diversi fronti, da quasi due decenni consecutivi di guerra, da successivi situazioni di emergenza; e, praticamente, tali parametri rompevano bruscamente le brevi fasi di sviluppo industriale, imponevano altre priorità e certamente lasciavano poco tempo e poco spazio a una progressiva consapevolezza dell’importanza della civiltà industriale. E, per conseguenza, per un lungo periodo di tempo l’industria greca non aveva né sostegno politico né accettazione sociale. Tuttavia, erano molte le persone che osarono impegnarsi al progetto dell’industrializzazione e perciò furono sempre più numerosi gli uomini, le donne, le ragazze e i raggazzi che lavoravano nelle prime fabbriche e la produzione industriale.

La mostra “160 anni di Made in Greece. Industria, novità, innovazione” ci racconta la loro storia.
 
[Testo in italiano: A.K.]

banner newsletter punto