Il Panorama del Cinema Europeo di Atene (Panorama of European Cinema- PEC), la manifestazione cinematografica più antica della capitale greca ha aperto le sue porte al pubblico il passato giovedì 22 novembre e durerà fino al 5 dicembre 2018.
afisa teaser 72dpi
Nella sua 31a edizione di quest’anno la programmazione del festival pone l'accento sulle donne e i diversi ruoli assunti da esse in vari ambiti. L’immagine della donna nella produzione cinematografica sarà celebrata durante il festival attraverso una serie di film tanto nuovi che vecchi e una retrospettiva sotto il titolo "7 donne, 7 film".
Anzi, nella sezione competitiva del festival si mette in evidenza sia il ruolo della donna nell’ambito familiare e quello di lavoro, sia il lungo cammino verso l’emancipazione femminile. Undici recenti film europei sono stati nominati per il premio annuale PEC. Tra le pellicole della sezione si segnalano, dal punto di vista di partecipazione italiana, il nuovo film di Roberto AndòUna storia senza nome” (in inglese “The Stolen Caravaggio”) e “I villeggianti” (“Les Estivants”/ “The Summer House”) un film in regia di Valeria Bruni Tedeschi con l’attrice italo-greca Valeria Golino.
Le altre retrospettive in programma riguardano un omaggio al regista Nikos Papatakis (1918-2010) in occasione di cento anni dalla sua nascita, un omaggio al grande regista giapponese Akira Kurosawa e una retrospettiva dedicata all’opera delle greche Frida Liappa e Tonia Marketaki.
In parallelo al festival si svolge fino al 06 dicembre 2018 un’esposizione artistica sotto il titolo “7”, Pittura e Cinema, la 7a arte- 7 donne- 7 film presso la galleria d’arte STOart KORAI.
Le proiezioni dei film hanno luogo presso il cinema Trianon in giorni e orari secondo la programmazione del 31° Panorama del Cinema Europeo di Atene.
 
(A.K.)

banner newsletter punto