Il Centro della Lingua Greca è un’istituzione fondata recentemente, nel 1994, a Salonicco. Il Centro opera sotto la supervisione del Ministero dell’Istruzione e degli Affari religiosi, in stretta collaborazione con il Ministero degli Affari esteri. Suo obiettivo principale è quello di sostenere l'insegnamento della lingua greca moderna come lingua straniera, sia in Grecia che all'estero, l'organizzazione di tale insegnamento, il supporto degli insegnanti e la produzione di materiali didattici originali. Il Centro comprende quattro dipartimenti (lessicografia – linguistica – lingua e letteratura – sostegno e promozione della lingua greca). Di particolare importanza, il dipartimento per il sostegno e la promozione della lingua greca svolge funzioni cruciali, tra cui l'organizzazione di esami di Certificazione di competenza in lingua greca e lo sviluppo di programmi di ricerca e supporto dedicati al suo insegnamento.

IMG 0005

Gli esami di certificazione del livello di conoscenza della lingua greca

La presenza di un numero significativo di cittadini stranieri in Grecia, così come l’interesse crescente negli ultimi anni all'estero per la lingua greca  hanno comportato un aumento della domanda di insegnamento del greco come lingua straniera. La necessità di una certificazione che attestasse la conoscenza della lingua greca come lingua straniera è diventata sempre più evidente. Dopo una serie di iniziative legislative, adottate durante il periodo 1998 – 1999, il Ministero dell’Istruzione ha introdotto il Certificato di conoscenza della lingua greca e il Centro della lingua greca è stato designato come l’istituzione ufficiale responsabile dell'organizzazione degli esami e del conferimento dei titoli rispettivi.

Il certificato ha senza dubbio un valore educativo generale ma vuol anche rispondere a dei bisogni più precisi, quali l'inserimento nel mercato del lavoro e in particolare l'occupazione in certi settori dove è richiesta la conoscenza del greco, ma anche per gli studi nelle università greche, dove è richiesta una conoscenza del greco a livello B2 per il primo ciclo di studi.

Inoltre, il certificato è uno dei requisiti previsti per l’accesso al pubblico impiego dei cittadini stranieri (provenienti da Paesi membri dell'UE ma anche in alcuni casi da altri Paesi) che devono essere in possesso di un certificato di livello C1. Il certificato, tuttavia, è destinato anche ad altri usi ed è necessario per chiunque desideri ottenere un permesso di soggiorno di lungo periodo in Grecia o nel caso specifico degli studenti americani che desiderano ottenere il "Seal of Biliteracy", un premio nel sistema di istruzione secondaria degli Stati Uniti.

GettyImages 184929692

Da notare che dal 2010, lo stato greco ha introdotto due livelli aggiuntivi (A1 e C2) necessari per l'equivalenza del certificato con i sei livelli del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue.

Gli esami si tengono di solito una volta all'anno. Per l'anno 2020 si svolgeranno a maggio 2020 e l’iscrizione dei candidati avverrà dal 1° febbraio al 22 marzo 2020. Nel 2019, più di 170 centri di esami sono stati organizzati in tutto il mondo. Per quanto riguarda il numero di candidati, nel 2019 circa 5.600 persone hanno partecipato agli esami.

Il Centro organizza anche degli esami specifici per gli stranieri che desiderano essere impiegati in certi settori professionali o frequentare corsi di formazione professionale.

Programmi di ricerca e supporto didattico dell’insegnamento del greco come lingua straniera

Via il suo sito web, il Centro della Lingua greca offre una vasta gamma di materiale didattico ad accesso libero per insegnanti di lingua greca, degli esempi d'esame, e di testi di ricerca linguistica o storica specializzata.

routescollage

Il Centro partecipa a dei progetti di ricerca interdisciplinari che mirano ad estendere l'efficacia dell'insegnamento delle lingue straniere e della comunicazione interculturale. Il programma europeo Grundtvig, per esempio, ha condotto alla creazione del gioco Diversonopoly con l’intento di migliorare le abilità sociali, interculturali e linguistiche dei partecipanti. Il Centro era anche il coordinatore principale del programma europeo ECLAND (European Cultures and Language Diversity) per l’apprendimento delle lingue meno diffuse, come il neogreco, il lettone, il turco e il ceco, attraverso il vocabolario del cibo e della gastronomia. Da non dimenticare il programma nazionale DIAVLOS, realizzato con il sostegno del Segretariato generale per i Greci all’estero del Ministero degli Affari esteri. Il programma vuole promuovere l’insegnamento del greco, utilizzando le nuove tecnologie, nei Paesi in cui c’è una forte domanda (Armenia, Georgia, Kazakistan, Uzbekistan, Ucraina, Russia).

Infine, il programma DIADROMES, che continua la sua attività fino ad oggi, mira a sostenere e formare gli insegnanti di greco come lingua straniera in tutto il mondo usando le nuove tecnologie.

 

Testo originale via GrèceHebdo

 

Traduzione dal francese: m.o

Cura editoriale: s.d.

 

foto in copertina: Getty Images - Marilyn Nieves

banner newsletter punto