Il Centro Culturale Onassis, in collaborazione con il Centro Culturale Barbican di Londra, propone una mostra interattiva dal titolo “Rivoluzione digitale”, che aprirà la stagione artistica 2015-2016.

Si tratta di una mostra dedicata alla creatività digitale, vista in un’ ottica globale e riunendo per la prima volta artisti, registi, architetti, designer, musicisti e sviluppatori di videogiochi. Il futuro è qui ed è fatto di algoritmi e pixel.

Atene è la terza tappa di questa mostra itinerante dopo Barbican e Tekniska Museum di Stoccolma.

In questa occasione, si può ammirare tutta la magia tecnologica attraverso opere come il “Muro dei Desideri” (Wishing Wall), dove lo spettatore è invitato a esprimere un desiderio, sussurrando al microfono, e quel sussurro si trasforma in una farfalla che prende vita e si perde all'orizzonte.

Inoltre, il “Tradimento del Sacro” (The Treachery of Sanctuary) consente ai visitatori di controllare i movimenti di un uccello strano e gigantesco per mezzo del loro corpo e dei loro gesti.

La prima sezione dell’esposizione presenta l’evoluzione della tecnologia digitale e le sue applicazioni dall'inizio dell'era digitale fino a oggi. Attraverso le 110 opere in mostra, la “Rivoluzione digitale” mette in evidenza l'impatto della tecnologia digitale sull'evoluzione delle arti, il design, la musica, la moda, i film e anche i videogiochi.

La mostra resterà aperta al pubblico dal 20 ottobre 2015 al 10 gennaio 2016.

 

banner newsletter punto