E' stata siglata il 19 giugno a San Pietroburgo dai ministri dell'Energia Alexander Novak di Russia and Panagiotis Lafazanis di  Grecia l'intesa preliminare fra Russia e Grecia per il passaggio del gasdotto Turkish Stream sul territorio greco, di capacità di 47 miliardi di metri cubi all'anno. Mosca, ha spiegato Alexander Novak, fornirà ad Atene un prestito pari al 100% dell'importo del gasdotto e Gazprom non controllerà la tratta. 

pipeline
 
La costruzione della sezione greca del gasdotto Ruscello turco inizierà nel 2016 e sarà completata entro il 2019. I due paesi avranno quote uguali nella società, ha citato Novak  al Forum economico internazionale di San Pietroburgo il Venerdì - secondo il RT. "Il memorandum esprime la disponibilità di entrambe le parti per portare la direzione sud del gasdotto di implementazione" ha detto Lafazanis.

banner newsletter punto