Una nuova iniziativa da parte di circa 100 greci che abitano all’estero, sia per lavoro che per studi, sarà presentata durante una manifestazione nello spazio eventi ‘Hub’ (22.06.2016). Si tratta di uno sforzo di trasformare il “brain drain” (“fuga di cervelli” – secondo ad una ricerca della rivista francese ‘l’Observateur’ nel 2015, più di 900 ricercatori greci che sono partiti dalla Grecia dal 2010 fino al 2015 hanno occupato posizioni chiave nelle istituzioni europee) in «brain gain» (« recupero di cervelli ») e dare un’opportunità a tutti che vogliono ritornare in Grecia di farlo con le migliori condizioni possibili.

Tutti quelli che hanno pensato a creare l’iniziativa (http://braingain.gr) non vogliono semplicemente fare una dichiarazione. Anzi, hanno invitato i visitatori della loro pagina web di far parte di una ricerca per realizzare una prima mappatura attendibile e su larga scala del «brain drain».

Durante la presentazione, il pubblico avrà l’opportunità di conoscere i membri dell’iniziativa e di informarsi dell’attività pianificata per i prossimi mesi.

Nei loro piani è l’organizzazione di una conferenza che probabilmente si trasformerà ad un incontro annuale dei greci che vivono all’estero. I responsabili dell’iniziativa in merito sono aperti a suggerimenti e accolgono con favore ogni nuova idea !

braingainlogo

banner newsletter punto