2018letti

Aspettando l'arrivo dell'Anno Nuovo, PuntoGrecia presenta i dieci articoli più letti nel corso dell’anno 2018.

1. Nuovo approccio per la decifrazione del Disco di Festo - La Dea incinta e la Dea che tramonta

‘’ll disco di Festo è un reperto archeologico ritrovato nell'omonima città di Festo, sull'isola di Creta, sotto un muro del palazzo minoico della città cretese di Festo. É stato trovato nel 1908 da una team di archeologi italiani guidata da Luigi Pernier e Federico Halbherr.’’ Leggi tutto.

2. Intervista |Atene, Capitale Mondiale del Libro 2018

‘’Sotto lo slogan "Libri ovunque" ["Βιβλία παντού"/ "Books everywhere"], la filosofia e l'obiettivo di "Atene 2018, Capitale Mondiale del Libro" è quello di ispirare, creare e lasciare tracce culturali positivi che rimarranno anche dopo il fine dell'evento.’’ Leggi tutto.

3. Intervista a Maurizio De Rosa: "in Grecia non mi sono mai sentito uno straniero"

‘’La letteratura neogreca in Italia continua a essere sostanzialmente sconosciuta, così come del resto scono sconosciute, nonostante la gran mole di traduzioni, moltissime altre letterature nazionali di dimensioni analoghe.’’ Leggi tutto.

4. Koukaki oppure tutta la città di Atene in un quartiere

‘’In questa zona ideale da vivere e certamente da visitare, residenti, turisti e studenti si mescolano in piccoli locali che mantengono ancora un fascino del passato ateniese. La diversità è senz’altro una delle caratteristiche principali del quartiere e si riflette anche nei suoi edifici.’’ Leggi tutto.

5. Cooperazione culturale triennale greco-italiana

‘’Questo nuovo accordo di cooperazione triennale coinvolge le principali organizzazioni culturali della Grecia e dell'Italia (teatri nazionali, grandi festival di teatro e danza, sale da concerto) e rafforza la loro cooperazione attraverso scambi artistici, co-produzioni e programmi educativi in vari settori  (teatro, opera, musica, danza).’’ Leggi tutto.  

6. “Rebooting Greek” o quando imparare il greco diventa un gioco

“Rebooting Greek” facilita l’insegnamento e l'apprendimento del greco grazie all’uso della realtà virtuale e all’applicazione di nuovi metodi didattici. Allo stesso tempo, “Rebooting Greek” costituisce una piattaforma a fini pedagogici ideale per i piccoli studenti poiché trasforma l'apprendimento in gioco, catturando il loro attenzione ed interesse in modo divertente ma anche creativo. Leggi tutto.

7. Il Festival di Atene ed Epidauro 2018 rende omaggio a Loula Anagnostaki

Il più grande evento culturale del Paese ed uno dei più antichi festival in Europa si svolge ininterrottamente dal 1955. Tra le novitá della programmazione di quest’anno si registra anche il ritorno dell’Italia al Festival con la rappresentazione della tragedia di Sofocle (496 a.C.- 406 a.C.) “Edipo a Colono”. Leggi tutto.

8. Enzo Terzi, fondatore di “ETPbooks” ed editore della rivista "Periptero", parla a PUNTO GRECIA

‘’ETP vuole rimanere fuori dai circuiti industriali, ciò nonostante un pubblico che ci segue c’è, ne abbiamo avuto recente dimostrazione in Italia dove l’attenzione verso di noi sta crescendo in maniera esponenziale, segno che almeno siamo riusciti a destare curiosità. In Francia le cose sono più complesse, soprattutto perché il pubblico francese è un pubblico di lettori accaniti e dalle molte pretese. Ma qualche risultato lentamente arriva.’’ Leggi tutto.

9. L’Acropoli di Atene ai tempi di Pericle in tre dimensioni

La Fondazione del Mondo Ellenico ospita presso il teatro virtuale "Tholos" una nuova produzione tridimensionale, intitolata "Visita interattiva dell'Acropoli durante il periodo di Pericle". Si tratta di un’iniziativa realizzata interamente dalla Fondazione del Mondo Ellenico con l’obiettivo di mantenere viva la memoria storica e la dimensione universale dell'Ellenismo utilizzando, allo stesso tempo, le tecnologie più avanzate. Leggi tutto.

10. MOSTRA| “Gli in­nu­me­re­vo­li aspet­ti del­ Bel­lo”, pres­so il Mu­seo Ar­cheo­lo­gi­co di Ate­ne

La mostra, articolata in quattro sezioni, espone un inaspettato e sorprendente repertorio di 350 opere di un periodo que va dal Neolitico fino alla Tarda Antichità. In questo ambito, nella prima sezione chiamata “Estetica eterna” [in greco: «Αιώνια αισθητική»] vengono esposti oggetti dalla vita quotidiana del periodo preistorico provenienti da diverse regioni in Grecia, come ad esmpio la città di Micene nel Peloponneso o le isole di Milos e Thira (Santorini) nelle Cicladi, attraverso i quali vengono presentati tutti i cambiamenti e la diversità dell'espressione rispetto all'estetica, nel filo degli anni. Leggi tutto.  

banner newsletter punto