La novità si è presentata a Trikala, Grecia (e anche in Europa) con la forma di un autobus elettrico senza autista, che farà qualche itinerario dei trasporti pubblici nella città. Trikala è scelta come la città la più adatta per la funzione di un autobus elettrico, fra 12 altre città candidate, e sarà la prima zona urbana dove un tal esperimento sara’ implementato.

Si tratta di un programma europeo per lo sviluppo tecnologico e la ricerca, noto come CityMobil2 (Cities Demonstrating Cybernetic Mobility), che riguarda la creazione di una piattaforma-pilota per transporti stradali automatici che sarano testati in ambienti diversi dappertutta l’ Europa. Il suo scopo è di creare un mezzo di trasporto pubblico, che sarà supplementare a quelli già esistenti.

Nel contesto del programma, la città di Trikala riceverà 6 autoveicoli per 6 mesi che muoverano in un tragitto specifico di 1200 mettri, e ci saranno 6 fermate. L’ autobus si muoverà con 20 km/ora e in questa velocità, un accidente sara’ improbabile. Inoltre, il veicolo è fornito con sensori e sarà accompagnato di un controllore chi avra’ un telecomando per emergenze. Tra i vantaggi dall’ uso del autobus: puo’ essere usato in regioni che sono scarsamente popolate, per tutte e 24 ore (anche la notte), per servizi su richiesta. Il programma CityMobil2 ha comminciato il Settembre 2012, durerà per 4 anni e ha 45 soci (tra cui municipalità, ricercatori etc).