Nell’ambito del piano per affrontare le conseguenze degli incendi che hanno colpito l’Attica orientale e occidentale, il governo greco ha avviato una serie di misure orientate all’immediato sollievo delle popolazioni afflitte e il rapido ripristino delle aree colpite.
Nello specifico, le misure aggiuntive sono:
A. Misure per l'assistenza immediata alle popolazioni colpite.
1.Erogazione di una indennità una-tantum alle persone colpite che verrà erogata al termine delle verifiche dei danni materiali da parte delle squadre del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. L’ammontare dell’indennità per famiglia o individui sarà di 5000 euro. Per le famiglie con tre o più figli l'importo sarà di 6000 euro. Per le imprese interessate, l'aiuto ammonterà a 8000 euro.
2. Un sussidio di disoccupazione e, in aggiunta, un contributo forfettario pari a 45 indennità giornaliere (650 euro) per tutti coloro che si trovano nella condizione di non poter lavorare in seguito alla distruzione dell’impresa datrice di lavoro.
3. Erogazione di indennità una-tantum, per i pensionati (categoria EFKA-pensioni basse) residenti nelle aree colpite, pari all'importo lordo di due (2) mensilità della pensione.
4. Immediata trattazione, senza rispetto dell’ordine cronologico, delle domande di pensionamento presentate fino al 31/09/2018 per i residenti nelle aree interessate.
5. Misure dirette allo sgravio fiscale (estensione della scadenza per la presentazione della dichiarazione di reddito, ratificazione delle imposte sul reddito dell'esercizio 2017, estensione della scadenza per la presentazione delle dichiarazioni IVA per le imprese, estensione della scadenza per l’invio di modifiche alla dichiarazione di proprietà). Per i residenti delle aree interessate è prevista la sospensione del pagamento dei debiti accertati con scadenza entro i sei mesi. Saranno esenti IMU gli immobili nelle zone colpite che sono stati distrutti o hanno subito danni che li rendono inagibili.
6. Misure di sgravio assicurativo diretto alle imprese e agli assicurati che hanno uno stabilimento o un'attività professionale nelle aree colpite dagli incendi (sospensione dei contributi correnti, fino al 31/12/2018 e ratificazione dal 1/1/2019, gli arretrati fino all’ultimo mese prima degli incendi saranno capitalizzati con le commissioni aggiuntive, sospensione della presentazione della Dichiarazioni Analitiche Periodiche, concessione dell‘idoneità assicurativa fino al 31.12.2018 senza alcuna condizione, prolungamento delle rate dei debitori pensionati).
7. Misure di sostegno per i titolari di mutuo OEK (beneficiari a basso reddito), con la sospensione degli obblighi di pagamento per un periodo fino a 36 mesi, a titolo gratuito.
8. Sospensione delle aste per le persone colpite dagli incendi da oggi fino al 30.9.2019
9. Erogazione di una sovvenzione annuale di 1200 euro per ciascuna famiglia allo scopo di coprire le esigenze di telecomunicazioni, indipendentemente dal fornitore del servizio.
10. Aiuti straordinari di 2 milioni di euro per i Comuni di Maratona e Rafina - Pikermi per il sopperire alle esigenze immediate, come l'assunzione di personale temporaneo, acquisto di cibo e forniture mediche e per la ricostruzione immediata delle infrastrutture di base.
11. Blocco del pagamento dei pedaggi nelle aree colpite fino al termine dell’emergenza.
12. Cancellazione dei libretti di circolazione dei veicoli distrutti al fine di non addebitare ai titolari spese di circolazione, spese di cancellazione o altre sanzioni amministrative.
13. La Compagnia di Elettricità ha deciso di cancellare i debiti per l'energia elettrica consumata dal 1/1/2018 fino alla data odierna relativamente alle case e alle imprese distrutte, e inoltre ha previsto la rateizzazione per debiti pregressi.
14. Sostituzione, a spese della Cassa Statale di Assicurazione EOPPY, di tutte le attrezzature mediche e gli ausili tecnici danneggiati per le persone con disabilità o malattie croniche.
15. I figli delle famiglie colpite che frequentano o si iscriveranno quest'anno negli Istituti di Istruzione Superiore potranno automaticamente trasferirsi all’Università più vicina al proprio domicilio familiare. Questa misura potrà essere estesa ai successivi anni scolastici mediante decisione del Ministro della Pubblica Istruzione.
16. I figli delle famiglie colpite dagli incendi che hanno partecipato quest’anno agli esami di maturità potranno essere ammessi nelle rispettive scuole come numero aggiuntivo.
B. Misure per il risarcimento e il sostegno alle famiglie delle vittime.
1. Assistenza finanziaria di 10.000 euro al coniuge o al parente più prossimo.
2. Indennità mensile di 1000 euro ai figli minori dei deceduti fino all'età adulta o fino ai 24 anni, in caso di studi universitari.
3. I figli di vittime che frequentano Istituti Superiori potranno automaticamente trasferirsi all’Università più vicina al proprio domicilio familiare. Questa misura potrà essere estesa ai successivi anni scolastici mediante decisione del Ministro della Pubblica Istruzione.
4. I figli di vittime che hanno partecipato quest’anno agli esami di maturità potranno essere ammessi nelle rispettive scuole come numero aggiuntivo.
5. Il coniuge o un parente di primo o secondo grado di una vittima potrà essere assunto negli enti dell’Amministrazione Pubblica. Lo stesso diritto vale per coloro che hanno subito una disabilità del 67% o superiore a causa degli incendi.
Si rappresenta che, con decisione unanime, il Parlamento Ellenico ha stabilito l’assegnazione, una-tantum, di una somma in denaro per i bambini colpiti. L'importo verrà deciso al termine delle verifiche.
C. Ricostruzione delle proprietà danneggiate e ripristino delle infrastrutture pubbliche.
Considerato il grandissimo interesse, in Grecia e in tutto il mondo, suscitato dai tragici eventi in Attica e dando seguito ai sentimenti di solidarietà verso le popolazioni colpite dagli incendi, il governo greco ha deciso di aprire un conto corrente speciale presso la Banca di Grecia allo scopo di supportare qualsiasi azione volta ad assistere ed alleviare le sofferenze delle popolazioni colpite e per la ricostruzione delle infrastrutture e il ripristino delle aree colpite.
Il conto corrente bancario sarà gestito da un comitato di tre membri composto dal Presidente del Parlamento, dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e dal Ministro delle Finanze. Il controllo della gestione sarà effettuato da revisori giurati, i cui rapporto sarà depositato presso la Corte dei Conti che controllerà la regolare gestione.
Lo Stato greco stanzierà un ammontare di 20 milioni di euro nel conto bancario (10 milioni dall’Ente per l’Occupazione e 10 dal Ministero delle Finanze), mentre il Parlamento Ellenico ha deciso di contribuire un ulteriore 10 milioni di euro.
Sul conto potranno essere convogliati i contributi di Stati esteri, aziende e cittadini greci e stranieri.
L’obiettivo è di ripristinare le zone colpite e le loro infrastrutture pubbliche, nonché risarcire e ricostruire rapidamente le proprietà danneggiate, e per questo motivo saranno utilizzate tutte le disposizioni speciali per le procedure fast track e, ove necessario, saranno promossi interventi legislativi complementari.
Il numero di conto è 23/2341195169 con IBAN GR4601000230000002341195169
Il contributo statale è soltanto iniziale e lo Stato si impegna a coprire eventuali costi aggiuntivi necessari per il completo ripristino delle zone colpite. I costi aggiunti saranno coperti mediante il programma di investimenti pubblici con le stesse procedure speciali.
Per la prima volta, i sussidi saranno concessi anche per le aree circostanti gli edifici danneggiati.
Il Ministero delle Infrastrutture effettuerà gratuitamente gli studi di restauro.
Infine, il ripristino delle aree colpite si confermerà alle normative di sicurezza anti-inondazioni e antincendio a responsabilità delle autorità e dei ministeri competenti.

 

[Fonte: Ambasciata di Grecia a Roma]

banner newsletter punto

Punto Grecia
Turchia: liberati i due soldati greci arrestati con l'accusa di spionaggio https://t.co/Mg1npu7OOn
Punto Grecia
#Intervista a Vittorio Da Rold: la crisi greca “è stata assolutamente unica per dimensione e complessità” (Intervi… https://t.co/Gf5iI6X2zZ
Punto Grecia
#Intervista alla Professoressa Paola Maria Minucci: “è stata proprio la poesia a portarmi verso la #Grecia”… https://t.co/Bm0pJr7mTI
Follow Punto Grecia on Twitter