Vouli ktirio ertgr 05072019

Kyriakos Mitsotakis è il nuovo premier della Grecia. Nelle elezioni politiche del 7 luglio, il partito della Nuova Democrazia (ND) ha ottenuto il 39,80% dei voti e 158 seggi, mentre Syriza, il partito di sinistra del premier uscente Alexis Tsipras, il 31,55% e 86 seggi. Al terzo posto, con  8,00% dei voti e 22 seggi, si è piazzato il Movimento per il cambiamento (KINAL). Seguono nell'ordine il Partito Comunista di Grecia con il 5,33% e 15 seggi, la Soluzione greca 3,72% e 10 seggi e Mera25 3,46% e 9 seggi. Da notare che entrano in Parlamento solo i partiti che superano la soglia del 3%. Il partito di Alba Dorata, quindi, con 2,93% non avrà eletti nella nuova assemblea legislativa/resta fuori dal parlamento. Su un totale di 300 deputati, le donne elette sono state 58 (19,3%). Notevole e alto il tasso di astensione che ha raggiunto il 42,08%.

Dopo l'annuncio dei risultati, Mitsotakis ha dichiarato ‘’Stasera il popolo greco ha parlato. E il verdetto è stato chiaro: la nostra società vuole che avanziamo uniti. Tutti insieme senza lasciare nessuno indietro. Sopratutto, vuole che la crescita, i posti di lavoro e la sicurezza della Grecia diventino di nuovo forti. Come ci meritiamo. Vorrei ringraziare i cittadini greci per la loro fiducia. Sarò un primo ministro per tutti i greci.’’ 

w08 16525621357719

Lunedi, accolto dal presidente della Repubblica, Prokopis Pavlopoulos, Kyriakos Mitsotakis ha giurato da primo ministro,. Più tardi nel giorno, sono stati annunciati i nomi dei ministri del governo. Il nuovo governo presterà giuramento oggi, martedì 9 luglio, a mezzogiorno. 

banner newsletter punto