Una conferenza molto interessante, su un tema di forte attualità e con personaggi di spicco del mondo accademico e politico, ha avuto luogo martedì 10 novembre ad Atene, alla Camera di commercio e industria.

La conferenza dal titolo “Il diritto del mare e l'area del Mediterraneo: dimensione geopolitica e aspetti legali” è stata co-organizzata dall’ Organismo Europeo di Diritto Pubblico (EPLO), il Dipartimento di Studi Internazionali della Scuola di Giurisprudenza dell’ Università di Atene e il Dipartimento di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali dell’ Università del Peloponneso.

La conferenza, sostenuta anche dalla Camera di Commercio e dell’ Industria di Atene, è stata divisa in tre sessioni: “Dimensione geopolitica e risoluzione dei conflitti”, “Dimensione geopolitica e aspetti legali individuali” e “Le dimensioni politiche del diritto del mare nel Mediterraneo orientale”.

Sotto questi titoli si comprendono diverse questioni marittime di natura giuridica, puntuali e anche complesse, come la delimitazione della piattaforma continentale e la zona economica esclusiva (ZEE), gli impianti di energia nel mare, le zone di protezione dell'ambiente marino e della pesca, il controllo della navigazione delle navi straniere, la questione di ricerca e soccorso in mare, la questione degli immigrati ecc., questioni che richiedono un approccio scientifico valido, completo e approfondito.dikaio thalassas

La conferenza si è svolta in un periodo in cui la Grecia respinge con fermezza le raccomandazioni concernenti l'operazione di pattugliamenti congiunti greco-turchi nel Mar Egeo.

banner newsletter punto