museo farmaceutico

I salonicchesi e gli ospiti della città hanno la possibilità di fare un unico viaggio nei segreti della storia farmaceutica attraverso un tour del Museo Farmaceutico Greco.

Il museo, l'unico di questo genere in tutta la Grecia,  compiedieci anni quest'anno.

La collezione permanente conta almeno 3.000 oggetti risalenti al 1900 - dai mobili antichi a prodotti e libri farmaceuticirisalenti alla seconda metà  del 19essimo secolo, da prescrizioni del secolo scorso a flaconcini con sostanze farmaceutiche. 

tubes

I visitatori hanno in questo modo l’ opportunità di avvicinarsi in maniera originale alla storia della medicina, scoprendo la "vita" delle farmacie di varie epoche.

museo farmaceutico1

L'oggetto più antico della collezione del museo è un libro con le opere complete di Dioscoride, il farmacologo più famoso dell'antichità. Il libro, fatto a mano, risale al 1598 e ha ben di 650 pagine che ci fanno scoprire ricette antiche ed informazioni su migliaia di farmaci.

farmaci

Anche gli arredi esposti nel museo hanno un valore storico unico sotto vari aspetti. Come per esempio una vetrina di cristallo disegnata a Parigi e costruita a Viennanel 1889. Oppure un armadietto di medicinali di una nave da guerra del 1800. La maggior parte di questi arredi esposti provengono dalla farmacia “Il Cervo” di Zafirios Sfiras, punto di riferimento della città di Volos.

armadietti

I libri esposti saranno presto disponibili  anche online sul sito del museo, grazie al progetto "Digitalizzazione" dell'Associazione Farmaceutica di Salonicco (www.fsth.gr), avviato duemesi fa. 

"È un museo che è stato fatto con passione e grazie al lavoro volontario. Gli oggetti esposti sono soprattutto  donazioni da collezioni private. Il nostro obiettivo è quello di preservare il patrimonio della scienza farmaceutica in Grecia ", ha detto il presidente dell’ Associazione Farmaceutica Greca, Kyriakos Theodosiadis. Il Museo è stato sostenuto e promosso anche dal Minstero Greco per la Cultura.

"L'idea di creare un museo farmaceutico a Salonicco è stata espressain gennaio del 2001 dal Presidente dell’ Associazione Farmaceutica Greca, Kyriakos Theodosiadis. Infatti quando il signor Theodosiades disse che avrebbe fatto un museo, alcuni non lo credevano (...).Dopo  sei anni di duro lavoro e di volontariato, il Museo è diventato però  realtà in un tempo record, e due mesi dopo il set-up, è stato inaugurato il ​​6 ottobre 2007 ", ha dichiarato Vassilis Nikoltsios, direttore del Museo.

Il Museo, con entrata libera, e' aperto  del pomeriggio  ed organizza periodicamente anche visite guidate per scuole e gruppi.

M.A.

banner newsletter punto