49949867 10156114772067336 7890800631600906240 n MuseoArteCiladica intro1Fondato nel 1986, il Museo d’Arte Cicladica è dedicato allo studio e alla promozione delle antiche civiltà del Mar Egeo e di Cipro, con particolare enfasi sull'arte Cicladica del III millennio a.C.
 
Nel periodo attuale*, il Museo d’Arte Cicladica, adeguandosi alla situazione come tanti altri musei in Grecia e in tutto il mondo, ha messo a disposizione degli utenti una serie di tour digitali e attività culturali on line, attraverso il suo sito web (disponibile in greco e in inglese).
 
Così, sotto l’ombrello dell’iniziativa “Home Activities” (“Attività culturali da casa”), il Museo d’Arte  Cicladica di Atene offre le seguenti esperienze digitali:
 
La Salute nell’antica Grecia: un mondo da scoprire
 
Nell’antica Grecia, la gente si prendeva cura del proprio corpo con una dieta adeguata? In che modo venne affrontato il problema  della salute pubblica? Cosa avrebbe fatto un atleta se fosse stato ferito 2.500 anni fa?
Mantenere una buona salute è sempre stata una sfida essenziale. Attaverso la mostra “Hygieia. Salute, Μalattia, Τerapia da Omero a Galeno” [«Ίασις. Υγεία, Νόσος, Θεραπεία από τον Όμηρο στο Γαληνό»/ “Hygieia. Health, Illness and Treatment from Homer to Galen”] esposta al pubblico nel periodo 2014-2015, il Museo risponde a queste domande presentando i cambiamenti nel pensiero umano attraverso i secoli e l’evoluzione delle antiche pratiche di guarigione che passarono dalla terapia magico-religiosa alla medicina razionale e scientifica.
 
Corsi di Archeologia
 
Per chi vuole approfondire le proprie conoscenze sull’Arte Cicladica, la civiltà dell’antica Grecia, l’Arte e la Cultura di Cipro, il Museo presenta online le sue tre collezioni principali, con materiale informativo in greco e inglese.
 
Altre attività digitali
 
Sotto la rubrica “C. The Movie” sul suo sito web, il Museo d’Arte Cicladica invita ai suoi visitatori virtuali a vedere un video-scultura del Museo (realizzato insieme a Haos Film in direzione di Georgis Grigorakis) ispirato dalle statue femminili in marmo, considerati gli oggetti più rappresentativi della Civiltà Cicladica (3200-2000 a.C.).
 
Inoltre, attraverso il suo canale YouTube ufficiale, il Museo ha reso accessibile una “Galleria video” su precedenti esposizioni temporanee, conferenze e presentazioni culturali, documentari, informazione e relativo materiale –alcuni dei quali vengono presentati o commentati dagli artisti stessi e dai curatori.
 
E poi, non da ultimo, per i più piccoli, il Museo offre attraverso la rubrica “Giocando a casa!” [«Παίζοντας στο σπίτι!»/ “Playing at home!”] tutta l’informazione sui giochi e i giocattoli nell’antica Grecia invitando ai bambini a scoprire con quali di essi ancora oggi si diverte come allora.
Cycladic1 
*PuntoGrecia.gr ha lanciato una serie di articoli volti ad offrire ai suoi lettori proposte di tour virtuali e opportunità di apprendimento online “ai tempi di Covid-19”, nei quali bisogna restare a casa per proteggere la nostra salute e quella degli altri.
 
 
Da rileggere su PUNTO GRECIA:
 
 
 
[A.K.]

banner newsletter punto

Punto Grecia
Da isole e spiagge tropicali a laghi, dune di sabbia, boschi e panorama alpini "Le perle meno conosciute dell’estat… https://t.co/iymrJvcay0
Punto Grecia
RT @GreeceinItaly: Un'icona religiosa del XIX secolo che mostra il Battesimo di Cristo e altre 11 icone rubate nel 2005 dalla Chiesa della…
Punto Grecia
Da rileggere su Punto Grecia - Koulouri, la "Ciambella di Salonicco"- https://t.co/C4wQlrLYX7 foto: iStock / Gett… https://t.co/9HfGrRrpUJ
Follow Punto Grecia on Twitter