moralis ape

Nato nel 1916 ad Arta, nell’Epiro, Yiannis Moralis venne con la sua famiglia ad Atene nel 1927. Da scolaro, seguiva ogni domenica lezioni di pittura presso la Scuola delle Belle arti, dove studiò, più tardi, fino al 1936. Nel 1937, si trova a Roma ma nello stesso anno, Moralis ottene una borsa di studi per la Scuola di Belle arti a Parigi. Fino al 1939, studiò lì la pittura ma anche l’arte del mosaico presso la Scuola di Arti e Mestieri. Ritornò in Grecia per arruolarsi nell'esercito dopo lo scoppio della seconda guerra mondiale. Nel 1947 fu eletto professore della classe preparatoria presso la Scuola di Belle Arti di Atene. Nel 1957 fu eletto professore del laboratorio di pittura presso la Scuola di Belle Arti. Nel 1965, il re Costantino gli assegna l'Ordine della Fenice. Nel 1973 ha ricevuto una medaglia d'oro all'Esposizione Internazionale di Monaco. Nel 1979 gli è stata conferita la Medaglia delle Arti dall'Accademia di Atene. Lascia la Scuola di Belle Arti nel 1983.

moralis nekr

Moralis fondò, nel 1949, il gruppo artistico ‘’Armos’’, insieme con altri noti creatori greci dell’epoca (Nikos Hatzikyriakos-Ghikas, Yannis Tsarouchis, Nikos Engonopoulos). Il gruppo dominò da allora il mondo pittorico del paese, in particolare con una grande mostra collettiva nel 1950 al palazzo di Zappeion.

La sua prima mostra personale fu organizzata nel 1959. Moralis ha anche partecipato a una serie di mostre all’estero, la Biennale di Venezia del 1958, inclusa. Dal 1959 al 1962, si è impegnato alla composizione incisa della facciata dell'Hilton Hotel di Atene. Si è anche occupato dell'illustrazione di libri, della scenografia e dei costumi teatrali, in collaborazione con il Teatro Nazionale e il Teatro Karolos Koun. La Pinacoteca nazionale ha organizzato una grande mostra retrospettiva delle sue opere nel 1988.

moralisCollage

L’opera di Moralis ha influenzato e formato in modo decisivo il paesaggio dell'arte del dopoguerra in Grecia. La sua pittura era una giunzione riuscita tra elementi classici e moderni. Anche se la sua tematologia fosse molto ricca e diversa, con paesaggi e nature morte, le sue creazioni rimangono sempre focalizzate sull’uomo, l’amore e la morte. La pittura di Moralis mira sempre alla sostanza e l' economia di mezzi pittorici per realizzare scene, forme oltre il tempo, cioè la riflessione sulla necessità della pittura, il suo erotismo, la sua verità intima, e infine l' esercizio stesso del pittore sull’ interpretazione della realtà e dei suoi eventi.

Ovviamente, con una produzione che durò da più di sei decenni, il suo stile si è evoluto; dal figurativo a una forma di astrazione geometrica. Le tonalità che usa sono spesso scure e opache.

Moralis è morto ad Atene il 20 dicembre 2009.

moralis intro ng

Da rileggere su Punto Grecia

Retrospettiva di Yiannis Moralis al Museo Benaki

2016: Anno dedicato al pittore Yiannis Moralis

Moralis è… trendy

banner newsletter punto