Il 30 settembr3 crisi greca 2e 2015 la galleria Tricromia di Roma ha inaugurato “ελλάς”, una mostra collettiva dedicata alla crisi e nata dalla convinzione che “attraverso la lente di ingrandimento della Grecia si possa capire il futuro di ogni nazione”. 
 
Attraverso le opere di sei artisti greci - Michael Kountouris, Petros Christoulias, Soloup, Thanassis Dimou, Thanassis Petrou, Giorgos Botsos - Tricromia propone un’idea di crisi disegnata “con matite e colori sospinti dal vento del pensiero libero”. 
 
Considerando il caso greco come motivo per interrogarsi “sull’opportunità e la fattibilità di Eutopia, il sogno europeo”, Giosi Frassino e Catherine Fragou invitano illustratori, vignettisti e fumettisti greci a parlare della crisi nel loro paese dal punto di vista economico, sociale e politico. 
 3 crisi greca
Proprio perché non si tratta soltanto di una questione economica; la crisi penetra anche le idee, i valori, l’identità e soffoca la cultura. “Da quella crisi, le matite e i colori sfuggono e trovano nuova vita: da qui il tributo a Charlie Hebdo, diventato, come la Grecia, simbolo di libertà e coraggio”. 
 
Dal 30 Settembre 2015 al 15 Ottobre 2015, la galleria d’arte “dà voce ad alcuni dei più attuali e importanti illustratori greci, realizzando una mostra che ambisce a essere anche un luogo di confronto politico e sociale”.