8eatro3Il teatro antico di Delfi riapre le sue porte al pubblico il sabato 7 luglio 2012 con un concerto per celebrare i 2400 anni dalla fondazione dell’Accademia di Platone. Fu nel 1436 quando il viaggiatore Ciriaco Pizzicolli di Ancona, il primo italiano a viaggiare in Grecia, visitò il sito di Delfi e il Teatro Antico che trovò in buone condizioni. Nel periodo successivo infatti il Teatro si rovinò gradualmente.

I primi scavi sul sito di Delfi vennero avviati attorno a 1895, mentre nel maggio di 1927, a seguito di un’idea del poeta Angelos Sikelianos, ci fu presentata una tragedia antica per la prima volta dopo 2000 anni.
 
DELPHI sikelianos1Negli ultimi 20 anni e nonostante la sua buona condizione, il Teatro non aveva ospitato nessun evento culturale per motivi di protezione e a causa di problemi di manutenzione. Così il sabato 7 luglio 2012 alle ore 21:00 il Teatro Antico di Delfi, il monumento del patrimonio culturale sulla scena di cui hanno sognato di giocare protagonisti e artisti provenienti da tutto il mondo, riapre le sue porte con un concerto di musica classica del Quartetto Danel con opere di Shostakovich e Weinberg.

Il concerto è organizzato dal Centro Culturale Europeo di Delfi in collaborazione con l'Istituto Internazionale «Dmitri Shostakovich» e il Decimo Soprintendenza delle Antichità Preistoriche e Classiche Ephorate delle Antichità Preistoriche e Classiche per l'anniversario dei 2400 anni dalla fondazione dell'Accademia di Platone ad Atene. L’ingresso é gratuito ed è assolutamente raccomandata la prenotazione perchè i posti sono limitati.