kerkiniphotoIl parco nazionale del lago di Kerkini, assieme alla catena montuosa della Kroussia ad ovest e, a nord, del Beles, è la cornice ideale per gli appassionati di natura e di attività. Il lago Kerkini è indicato per turismo ed ecoturismo alternativi in Grecia ed attira l'interesse ecologico interna-zionale. Ciò è una dalle zone umide restanti in Grecia ed una più importanti da quelle in Europa. In barca, si arriva ad un tiro di schioppo dai pellicani ricci e dagli aironi rossi che vi abitano e si possono vedere le mandrie più importanti di bufali greci godersi il sole e giocare nell’acqua. Nella parte settentrionale, la natura ha creato un mosaico multicolore di ninfee che si può osservare facendo il giro del lago in bicicletta, a cavallo o a piedi. Per riposarsi e rifocillarsi, ci sono i paesini della zona in cui consumare pasti luculliani e dolci preparati con latte di bufala. Il lago Kerkini è un esempio di come uomo e natura non debbano necessariamente essere in competizione l’uno con l’altro. Ed è davvero bello vedere come uomini e animali convivono in pace ormai da parecchio tempo.

Il lago Kerkini è situato 45 chilometri ad ovest della città di Serres, vicino al villaggio di Lithotopos. Fino al 1928 il lago Kerkini non era permanente, ma si formava solo quando il fiume Strimona si gonfiava a motivo delle piogge. Nel 1932 hanno iniziato i lavori del progetto per lo sviluppo della valle di Serres che erano portati a termine nel 1982. Il livello d’acqua presente nel lago può variare anche di molto, andando da un minimo di 55 Km quadrati a un massimo di 85 Km quadrati. Il lago è profondo al massimo 10 Mt. Il modo migliore per visitare il lago Kerkini è a bordo di una barca. La prima opzione è quella di unirsi a un tour con altre persone. Se si è in compagnia e lo scopo è quello di passare un paio d’ore nella natura è perfetto. A motivo della sua posizione a cavallo tra Europa e Asia, il lago offre un habitat unico per gli uccelli. E’ uno dei posti migliori in Europa per l’osservazione di più di 300 specie di uccelli cioè il 68% delle specie presenti in Grecia, 70 di loro ha caratterizzato come raro o pericoloso, che vivono e si riproducono lì. E’ possibile avvistare Aquile reali, Upupe, Svassi, Spatole, Cormorani, Cicogne Bianche e Nere e soprattutto il Pellicano Riccio che vive tutto l’anno in questo lago. Il Pellicano è un uccello migratore ma i pescatori della zona nutrono i pellicani durante l’inverno, che così non hanno più motivo di migrare.

kerkini1

 

banner newsletter punto

Punto Grecia
RT @GreeceinItaly: Quel primo tuffo d'estate!!! 🏊‍♀️🏖️ https://t.co/O1lbB9RRqq
Punto Grecia
#Viaggi l Kastellorizo: un gioiello nel #Dodecaneso Resa famosa in tutto il mondo anche grazie al “Mediterraneo” di… https://t.co/SceAQkO8si
Punto Grecia
RT @GreeceinItaly: 18 luglio-30 settembre 2020 "Tutta la Grecia una cultura": l'estate culturale greco con 270 eventi in 122 siti archeolog…
Follow Punto Grecia on Twitter