È calato il sipario sul 55° Festival Internazionale del Cinema di Salonicco l'8 novembre. Il festival ha ospitato 150 film provenienti da tutto il mondo e il pubblico onorato registi, con un eccesso del 96% - della capacità nei teatri.  


Un omaggio al cinema indipendente è stato sotto i riflettori di questa edizione del festival, invitando il pubblico e gli artisti in una festa cinematografica unica. Film provenienti da tutto il mondo, ospiti importanti, omaggi, seminari, tavole rotonde ed eventi collaterali per 10 giorni si sono concentrati sull'arte del cinema.  Per onorare il cinema greco, che quest'anno compie il suo 100o anniversario, il bordo del Festival ha invitato il pubblico di votare al favore del loro film greco preferito. Nel corso del festival  ha avuto luogo la proiezione dei 20 film - tra cui Stella (1955), Evdokia (1971), A Touch of Spice- Politiki Kouzina (2003) e A Woman’s Way - Strella (2009)- che hanno attirato la maggioranza dei voti, in un omaggio speciale dal titolo "1914-2014: 100 anni del cinema greco". In tal modo il pubblico ha avuto una partecipazione più diretta e attiva a questo anniversario, scegliendo loro film preferiti da una lista di 200 pellicole, pubblicate su sito web del festival, da settembre. Il programma di quest'anno ha compreso inoltre la proiezione di 36 pellicole greche, sette delle quale per la prima volta, come la  '' Norvegia '', '' Forget Me Not '' e '' Polk ''. Inoltre, due registi greci Pantelis Voulgaris e Lakis Papastathis, e due attori greci Anna Synodinou e Voula Zouboulaki sono stati onorati per il loro contributo nel campo della cultura. La cerimonia di chiusura ha visto la partecipazione di figure emblematiche come l'attrice Hanna Schygulla, l'attivista regista serbo Zelimir Zilnik, e una delle voci più importanti del cinema americano, Ramin Bahrani. 
I premi: ''Best Feature Film Award - Golden Alexander Theo Angelopoulos'' è stato assegnato al film ''La Tirisia'' ("Perpetual sadness") di Jorge Perez Solano, (Mexico, 2014).''Special Jury Award - Silver Alexander'' è stato conferito al ''Li Layla'' ("Next to Her"), di Asaf Korman, (Israel, 2014).''Special Jury Award for Originality and Innovation - Bronze Alexander'' è stato assegnato alla ''Urok'' (“The Lesson”), di Kristina Grozeva e Petar Valchanov (Bulgaria-Grecia, 2014).''Best Director Award '' è stato dato al Myroslav Slaboshpytskiy per il film ''Plemya'' ("The Tribe") (Ukraina, 2014).

banner newsletter punto

Punto Grecia
#PatrimonioUnesco l Il Tempio di Apollo Epicurio a Bassae (1986) https://t.co/wQJn7dBIlQ 📸@cultureGR + wikimedia… https://t.co/rzhKnLdaen
Punto Grecia
#prestitilessicali #linguagreca #linguaitaliana malinconìa s. f. [lat. tardo melancholĭa, gr. μελαγχολία, comp. di… https://t.co/LbThoShppX
Punto Grecia
#mostra “Les Combats des Grecs” – Papiers Peints. Decorazioni filelleniche in palazzi italiani 📍 spazio espositiv… https://t.co/pz9dWXfmEs
Follow Punto Grecia on Twitter

Greece 2021