La città  di Ancona ospita (6-8 giugno 2014) per la prima volta, una riunione sportiva di ragazzi di 15-16 anni, da otto Paesi della Macroregione, tra cui anche la Grecia. 

La Macroregione Adriatico & Ionica si costruisce attraverso i suoi giovani che ne diventano ambasciatori e attraverso il linguaggio universale dello sport. Un grande evento di agonismo, partecipazione e coesione territoriale, la prima edizione di “Adriatic and Ionian Macroregion Youth Games” in programma ad Ancona dal 6 all’8 giugno, è un’iniziativa che ha l’obiettivo, attraverso lo sport, di aumentare la consapevolezza e il senso di appartenenza dei cittadini (giovani e studenti), delle aggregazioni di base (associazioni sportive), delle autonomie locali (città, istituzioni scolastiche) alla comunità adriatica di domani.  
Si vuole infine implementare una buona pratica, riproponibile annualmente nei vari Stati membri della Macroregione. Prendono parte circa 1.000 ragazzi dai 15 ai 16 anni provenienti da otto paesi appartenenti alla Macroregione: oltre all’Italia parteciperanno Croazia, Montenegro, Albania, Grecia, Bosnia Herzegovina, Serbia, Slovenia. Sono almeno 20 le città da cui partiranno le delegazioni di atleti e accompagnatori, spinte dall’azione del Forum delle Città che ha individuato, tra quelle facenti parte del proprio comitato direttivo, alcune città capofila: tra esse Spalato, Mostar, Budva, Durazzo, Capodistria (Coper) e Patrasso.