Il Papa ha ricevuto il 18 settembre per 35 minuti il leader della sinistra europea, a capo del principale partito di opposizione greca Syriza, Alexis Tsipras, assieme a Walter Baier, coordinatore del Think Tank europeo, "Transform! Europe", fino al 2006 capo del Partito Comunista Austriaco. I due erano accompagnati da Franz Kronreif del movimento dei Focolari.Tra i temi dell'incontro, la situazione in Medio Oriente e in Ucraina. 
Tsipras commentando l'udienza  concessagli da Bergoglio ha detto tra l'altro "Ho incontrato Francesco il Papa dei poveri, abbiamo parlato della crisi economica che non è solo economica ma è soprattutto una crisi di valori. Abbiamo parlato della necessità che la politica torni ad ispirare le persone con dei valori collettivi e universali in contrapposizione ai valori materiali che oggi predominano: i valori del guadagno e del consumo". "Abbiamo anche discusso - continuato Tsipras- della grande piaga del nostro tempo, la questione dell'immigrazione e del bisogno di rivedere la politica europea sull'immigrazione, che produce tragedie umanitarie nel Mediterraneo" e ha concluso dicendo che "Per noi è stata una sorpresa molto buona riconoscere che abbiamo posizioni molto vicine alla Chiesa cattolica su questi temi".