''La svolta greca è ormai una realtà''
Nell’ambito di un inchiesta condotta dall’Euronews.org sullo Stato sociale in Europa e nel mondo, principalmente nei Paesi maggiormente colpiti dalla crisi economica internazionale, è stato anche intervistato l’Ambasciatore della Grecia in Italia, Themistoklis Demiris. Rispondendo  alla domanda sul sentimento prevalente dei greci rispetto all’Europa e all’euro, Demiris ha detto tra l’altro che ''la stragrande maggioranza dei partiti che compongono il parlamento ellenico ha sempre espresso il desiderio di rimanere in un’ Europa consolidata ed unita. Lo stesso hanno fatto i semplici cittadini. Sono rari i casi in cui si è espresso il desiderio di un allontanamento della Grecia dall’Europa Unita. La Grecia è un membro dell’UE a pieno titolo sin dal lontano 1980. Per quel che riguarda l’euro si potrebbe dire che anche in Grecia, come in altri paesi membri, si è sviluppato un certo scetticismo che ha a che fare principalmente con la ricerca dei modi per correggere le imperfezioni e trovare una soluzione ai problemi che purtroppo la crisi ha portato alla ribalta...Grazie agli sforzi della Presidenza Ellenica si è registrato un notevole progresso in relazione all’Unione bancaria ed finanziaria. Man mano che i problemi trovano la loro soluzione e la solidarietà prevale, l’euroscetticismo viene meno.''